23/05/2020 - 30/05/2020

ABRUZZO: tra borghi e sapori antichi

A partire da 580.00

Una settimana tra borghi incantati, antiche rocche incorniciate da splendidi paesaggi montani, alla scoperta dell’oro abruzzese e assaporando speciali prelibatezze locali, senza dimenticare La “Costa dei Trabocchi” che da sola vale un viaggio, una sosta sospesi tra cielo e mare.

Descrizione

23 Maggio: ritrovo dei partecipanti e partenza per L’Aquila. Arrivo, sistemazione nelle camere riservate. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio visita della città e dei monumenti tornati al suo antico splendore dopo il terremoto del 2009: Piazza Duomo, la Fontana delle 99 Cannelle, S. Maria di Collemaggio, la Chiesa di San Bernardino da Siena. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

24 Maggio: prima colazione in hotel. Escursione tra i borghi del Parco Nazionale del Gran Sasso. Arrivo a S. Stefano di Sessanio, antico dominio dei Medici e oggi considerato tra i 100 borghi più belli d’Italia. Sosta per una visita al borgo medioevale, ai resti della Torre merlata e alla Parrocchiale di S. Stefano e, a seguire, degustazione dei formaggi pecorini. Proseguimento per il Gran Sasso D’Italia, massiccio montuoso che offre al visitatore l’asprezza e l’imponenza dei rilievi e la dolcezza della vegetazione. Attraverso l’Altopiano di Campo Imperatore si arriva a Campo Imperatore a 2117 mt. e visita (facoltativa) alla stanza d’albergo in cui fu confinato Mussolini. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a Castel del Monte per la visita del borgo fortificato situato sul versante meridionale del Gran Sasso e possibilità di visitare il museo etnografico diffuso. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

25 Maggio: Prima colazione in hotel. Escursione a Scanno, dove si arriva attraverso un paesaggio unico caratterizzato dalle suggestive “Gole del Sagittario”. Visita al centro storico, considerato tra i più caratteristici della regione: è possibile infatti scorgere tra i vicoli del paese le anziane signore con il vestito tradizionale e osservare gli artigiani orafi preparare gioielli in filigrana tra i quali la tradizionale “presentosa”. Sosta in una pasticceria del luogo per la degustazione del dolce tipicopan dell’orso o mostacciolo”. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per Sulmona. Visita al centro storico della cittadina considerato tra i più belli e meglio conservati d’Abruzzo ed ai principali monumenti. Visita ad una fabbrica dei famosi confetti di Sulmona. Passeggiata nel centro storico con possibilità di acquistare i confetti, da quelli lustreggianti in cellophane multicolore a quelli confezionati a cestelli, fiori frutta e spighe. Trasferimento in hotel sulla costa dei trabocchi. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

26 Maggio: Prima colazione in hotel. Escursione a Fossacesia. Sosta sul Belvedere di San Giovanni in Venere, dove lo sguardo si apre sulla “Costa dei Trabocchi”. Visita all’adiacente Abbazia benedettina, una delle più belle della regione e che la storia vuole edificata sui resti di un tempio dedicato a Venere. Sosta in un antico frantoio per la degustazione di olio delle colline frentane e altri prodotti tipici. Proseguimento sulla costa per la visita di un Trabocco, straordinaria macchina da pesca che si estende dalla terra ferma al mare tramite esili passerelle di legno, punteggiando e rendendo unico questo tratto di costa. Pranzo a base di pesce su un caratteristico Trabocco (in caso di avverse condizioni meteo il pranzo verrà consumato in ristorante). Nel pomeriggio visita guidata di Lanciano, “città d’arte, del Miracolo e delle Fiere”. Visita guidata al centro storico che conserva un aspetto tipicamente medioevale, dove si possono ammirare numerosi monumenti, quali la Cattedrale della Madonna del Ponte, il Ponte di Diocleziano, la Chiesa di S. Agostino. Visita alla Chiesa di S. Francesco, custode del Miracolo Eucaristico considerato il più grande Prodigio Eucaristico che la Chiesa Cattolica ricordi. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

27 Maggio: Prima colazione in hotel. Partenza per la Val del Sangro, attraverso diversi paesi tra le verdeggianti colline. Breve sosta a Villa Santa Maria, borgo storico incastonato nella roccia e patria dei cuochi. Sosta a Borrello zona rinomata per il tartufo. Visita ad una piccola azienda di trasformazione del Tartufo con degustazione. Visita all’area naturalistica delle Cascate del Rio Verde a Borrello, le cascate naturali più alte d’Italia, che vengono formate da un triplice salto che complessivamente misura 200 metri. Trasferimento in ristorante o azienda Agrituristica. Pranzo a base di tartufi della zona. Nel pomeriggio escursione a Roccascalegna per la visita al famoso Castello medievale, struttura difensiva costruito verso l’XI-XII secolo quando fu ampliata una semplice torretta da guardia di origine longobarda. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

28 Maggio: Prima colazione in hotel. Escursione a Ortona, cittadina marinara il cui territorio costiero, alto e frastagliato, è caratterizzato da suggestive formazioni di pietra arenaria. Visita alla Basilica di San Tommaso Apostolo. A seguire si vedranno i ruderi del Castello Aragonese che domina il porto commerciale della cittadina, uno dei più importanti del medio Adriatico. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a Pescara e sosta alla città vecchia, alla casa natale del poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio (1863-1938), che vi trascorse anche gli anni della fanciullezza. Dichiarata monumento nazionale nel 1927 vi sono conservate le memorie intime e familiari del poeta. Passeggiata a piedi su Corso Vittorio Emanuele e Piazza Salotto centro della città nuova. Si prosegue la passeggiata sul Ponte del Mare, inaugurato nel 2009, con i suoi 466 metri di lunghezza è attualmente il ponte ciclo-pedonale più grande d’Italia e fra i maggiori in Europa. Il ponte si staglia sul mare e consente di godere di una splendida vista sul porto di Pescara, la Majella ed il Massiccio del Gran Sasso. Trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

29 Maggio: Prima colazione in hotel. Escursione ad Atri, l’antica Hatria romana, che contende a Teramo il primato artistico della provincia. Sosta alla area calanchifera di Atri per ammirare i Calanchi che formano un paesaggio surreale che non sembra appartenere a questo pianeta particolarmente spettacolari, aguzzi e delineati. Arrivo in centro città e visita al centro storico per ammirare la Cattedrale dell’Assunta, splendida costruzione sorta su rovine romane che conserva all’interno un ciclo di affreschi del De Litio, e al Museo Capitolare. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a Campli, visita al centro storico e alla Scala Santa. Quest’ultima è stata attribuita a Campli da Papa Clemente XIV il 21 Gennaio 1772: composta da 28 gradini in legno da salire pregando in ginocchio, donano l’assoluzione dai propri peccati e, in alcuni giorni dell’anno, l’Indulgenza Plenaria con lo stesso valore di quella che si ottiene sulla Scala Santa del Laterano in Roma. Proseguimento per la visita di Civitella del Tronto. Visita alla fortezza, ultimo baluardo borbonico e teatro di storiche resistenze, al caratteristico borgo medioevale e alle signorili abitazioni medioevali e rinascimentali. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

30 Maggio: Prima colazione in hotel. Escursione a Castelli, visita al centro del piccolo borgo medioevale e ai numerosi laboratori artigianali della ceramica artistica. Sosta a Isola del Gran Sasso. Visita al Santuario di San Gabriele dell’Addolorata, “il Santo del Sorriso”. Visita alla Basilica fondata da S. Francesco d’Assisi nel ‘200, alla Nuova Basilica e alla Tomba del Santo. Pranzo in ristorante. Partenza per in rientro ad Arezzo, arrivo previsto in serata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 580 (minimo 35 partecipanti)

€ 650 (minimo 25 partecipanti)

Suppl. singola € 140 – Acconto € 200

La quota comprende: bus GT, sistemazione in hotel 3* sup/4* con colazione e cena, drink di benvenuto,1 pranzo in hotel, 5 pranzi in ristorante, 1 Pranzo a base di pesce sul Trabocco, 1 Pranzo con tartufo, bevande ai pasti (vino e acqua minerale), degustazioni di Olio in Frantoio, di pecorino del Gran Sasso, dolci “mostaccioli” di Scanno, guide come da programma, accompagnatore, assicurazione medica e annullamento. La quota non comprende: ingressi, mance, extra personali, eventuale tassa di soggiorno e tutto quanto non indicato ne “la quota comprende”.

SCARICA IL PROGRAMMA: ABRUZZO tour

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ABRUZZO: tra borghi e sapori antichi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *